ARRIVA LA DIETA DA SPIAGGIA PER COMBATTERE IL CALDO E MANTENERE LA LINEA

September 24, 2015 in Uncategorized

Essere attenti alla propria alimentazione è sempre importante ma durante l’estate, quando il caldo si fa sentire, alimentarsi in modo appropriato e corretto è fondamentale per conservare un buono stato di salute. Molto spesso le elevate temperature inducono a mangiare meno, in molti casi le persone saltano il pasto ma questo comportamento può indurre all’insorgenza di rischi per la salute, come: cali di pressione; affaticamento e spossatezza; sbalzi di umore ed anche un inatteso aumento ponderale che negli ultimi anni si è registrato nel 41% della popolazione.

Di primaria importanza è contrastare la perdita di acqua e di sali minerali dovuta alla sudorazione particolarmente abbondante, a causa della elevata temperatura e dell’umidità è indispensabile introdurre molti liquidi, in particolare acqua che, come è noto, è anche ricca di sali minerali. Perciò in estate è necessario bere limitando però il consumo di bibite gasate o molto zuccherate ed evitando l’assunzione di bevande molto fredde che potrebbero causare la comparsa di una congestione anche grave. E’ buona norma evitare le bevande alcoliche che aumentano la sudorazione e la sensazione di calore e limitare anche i caffè. Si consiglia di non assumere integratori salini senza avere preventivamente consultato lo specialista.

A causa del caldo anche i processi digestivi sono più difficoltosi e rallentati per cui si raccomanda il consumo di cibi leggeri. E’ consigliabile diminuire l’apporto di grassi, fritti ed evitare i condimenti troppo elaborati. Una dieta sana e ben bilanciata deve prevedere il consumo regolare di frutta e verdura, alimenti che in particolar modo in estate dovrebbero essere consumati in grandi quantità: contengono molti liquidi e sono ricchissimi di sali minerali e di vitamine contrastando efficacemente la disidratazione causata da una sudorazione eccessiva. Inoltre il loro contenuto in fibre favorisce il buon funzionamento dell’apparato gastrointestinale.

Per seguire questa dieta è sufficiente rispettare i seguenti accorgimenti:

  1. E’ fondamentale per il benessere psico fisico e il fabbisogno calorico giornaliero consumare 5 pasti al giorno partendo da un abbondante colazione per arrivare ad una cena sana e leggera.
  2. Sono sufficienti 30 minuti al giorno di camminata per sentirsi meglio, senza necessariamente eccedere in attività fisica massacrante soprattutto nelle ore più calde del giorno.
  3. Regola fondamentale da seguire tutto l’anno: bere almeno 1 litro e mezzo da acqua al giorno lontano dai pasti. In estate è ancora più necessario date le alte temperature e il rischio di disidratazione.
  4. Per placare la fame durante il giorno e saziarsi con i giusti nutrienti non farsi mai mancare la frutta durante gli spuntini e ai pasti sempre in tavola verdura e frutta.
  5. Mantenere il più possibile i giusti orari per l’alimentazione durante l’estate è importante per non abituare il corpo a pasti improvvisi. La fame nervosa, golosa o per noia sono i primi sintomi di una scorretta alimentazione, in cui si sente la necessità di ricorrere a gelati poco sani o leccornie ipercaloriche. Stabilire e mantenere orari prefissati per i pasti giornalieri aiuta a mantenere il metabolismo regolare.
  6. Senza eccedere, uno sfizio culinario appaga mente e corpo, come un dolce o un bicchiere di vino, piccole distrazioni estive sono concesse.

spiaggia

LA DIETA PER IL SOLE

Prima di entrare in merito sui danni solari, è importante ribadire che il sole svolge numerose azioni benefiche per la salute, ad esempio stimola la produzione di vitamina D, indispensabile per fissare il calcio nelle ossa, ma anche di ormoni importanti per il benessere, sia fisico che psichico. Dall’altra parte però rappresenta anche uno stress per l’organismo, che si difende dai suoi raggi provocando l’”abbronzatura”. In effetti, per aumentare le difese nei confronti delle radiazioni, la pelle si abbronza grazie a un pigmento bruno, la melanina, prodotta dai melanociti, cellule presenti nel tessuto cutaneo.

E più melanina c’è, più si diventa scuri. Questa sorta di scudo naturale cambia a seconda dei criteri di esposizione ai raggi solari. Ad esempio, chi si espone nelle ore centrali della giornata avrà una colorazione rossastra più intensa, dovuta però non alla produzione di melanina, che è bruna, ma dall’ustione data del sole.

C’è anche da aggiungere che a prescindere dall’esposizione la produzione di melanina è geneticamente predeterminata. Chi ha una carnagione molto chiara avrà sempre un risultato diverso rispetto a chi è olivastro.

NUTRIRE LA PELLE

Il ruolo che l’alimentazione ricopre per proteggere e favorire l’integrità degli strati sia superficiali che profondi della epidermide è senz’altro molto più importante della semplice abbronzatura. La vitamina A, la più importante per la salute e la bellezza della pelle. Questa vitamina favorisce la sintesi di tutti i mucopolisaccaridi presenti a livello di cute e sottocute. Ed è proprio da queste molecole del tessuto connettivo che dipendono l’elasticità e l’idratazione della pelle, nonché il ritardo nella formazione delle rughe: la presenza della A favorisce la moltiplicazione cellulare delle cellule deputate alla produzione di queste fibre e quindi svolge una funzione di protezione.

L’esposizione solare, anche se provoca i suoi effetti principali sull’epidermide, certamente influisce anche sulla bellezza di capelli e unghie. Diete povere di nutrienti o eccessivamente ipocaloriche – dovute a un’eccessiva fretta di perdere peso prima della partenza – possono influire decisamente sulla salute di pelle e annessi cutanei. Una cute secca e squamosa, capelli e unghie sottili, fragili, possono segnalare decise carenze proteiche già dopo pochi giorni dall’inizio di una dieta troppo rigida. In particolare è nocivo il ridotto apporto degli amminoacidi solforati (costituenti delle proteine) come cisteina e metionina, minerali (zinco, rame, selenio e ferro) e vitamine del gruppo B come la biotina. Una carenza di quest’ultima, chiamata anche vitamina H, facilita inoltre la caduta dei capelli.

Ma oltre a una dieta corretta, è importante ricordarsi che la pelle si idrata dall’interno, non dall’esterno: è l’acqua il migliore prodotto per combattere la secchezza e mantenere una bella pelle elastica.
In conclusione: una prima colazione a base di yogurt, cereali e frutta, un pranzo leggero a base di cereali e verdure con poche proteine (legumi, un uovo, un po’ di ricotta) e una cena a base di pesce e verdure, soddisfa i fabbisogni necessari. Ancora meglio se si sceglie sempre la frutta come spuntino e se come condimento si utilizza l’olio extravergine di oliva.